Parrocchia San Giuseppe Lavoratore - Scalea

Home.

 

ORATORIO  SAN GIUSEPPE

ll dono dei 15 anni di Ai Vy vissuti nella gioia di esserci

10 Novembre 2022 - Verbale del Direttivo

     Giovedì 10 novembre 2022 alle ore 18:30, dietro convocazione del presidente mons. Cono Araugio, si è riunito il consiglio direttivo per deliberare sul seguente ordine del giorno: -Collaborazione sostentamento dei sacerdoti; -Sabato Oratorio.

     Il primo intervento è stato del presidente che dopo la preghiera iniziale, ha sottolineato l’importanza di utilizzare il sussidio invernale Anspi “ Cambia…MENTI per la pace”. L’obiettivo di questa proposta dell’ANSPI per gli Oratori è di far sperimentare un vero cambiamento che generi PACE. Giochi e attività, preghiere e musica, sono gli strumenti con cui si intende tradurre tutto ciò. Come ci suggerisce il sussidio, iniziare in oratorio con la liturgia della parola, magari all’ambone visto che i ragazzi di Confermazione in pochi partecipano a messa (o meglio dire quasi nessuno), almeno si familiarizza con la chiesa facendoli sentire così a casa loro ed educandoli passivamente alla partecipazione liturgica, aiutandoli a capire che abbiamo una radice di speranza che è Gesù e che non ci lascia mai soli.

     Come Oratorio dobbiamo dare uno stile, si inizia con la Parola e poi si trasmettono i contenuti attraverso i valori. Insistere comunque e sempre per la partecipazione della messa la domenica. Anche per il mese della pace, con l’Oratorio, si procederà tenendo presente la proposta dell’Anspi Cambia…MENTI per la pace.

     Per quanto riguarda il primo punto dell’ordine del giorno, si è chiesta una collaborazione più attiva nella distribuzione delle buste per il sostentamento dei sacerdoti, tenendo presente che l’obiettivo di queste buste è di far comprendere a tutti che la chiesa non è proprio come la si immagina e cioè ricca, ma che ha bisogno di essere sostenuta. Ricordando inoltre che tutti i sacerdoti non percepiscono uno stipendio statale, ma vivono grazie alle libere offerte dei fedeli donate all’ ICSC (Istituto Centrale Sostentamento Clero).

     Riguardo invece al secondo punto dell’ordine del giorno si è stabilito che si farà oratorio per come lo si era ipotizzato già da settembre, ogni primo sabato del mese a partire da gennaio, nelle ore del pomeriggio, staccandosi dai classici gruppi catechistici e aprendo l’Oratorio a chiunque vorrà partecipare, indipendentemente dall’età. Restano da programmare le diverse attività da avviare.

     Si è informato inoltre il direttivo che i ragazzi dei Talent&Art hanno fatto alcune proposte, nell’ultimo loro incontro, che riguardano le varie fasce di età dei ragazzi di catechesi: partendo da uno spettacolino di burattini per i più piccolini ad arrivare a tornei sportivi per i più grandi. Questo per cercare di far crescere l’Oratorio facendolo vivere ai più piccoli come avrebbero voluto viverlo loro.

     Prima di concludere l’incontro si è proposto di animare le festività natalizie con tombolate e tornei di burraco, ma di rivederci in data da stabilire per calendarizzare il tutto. Si è inoltre deciso di proporre ai giovanissimi/giovani di partecipare alla GMG di Lisbona iniziando a partecipare agli incontri di preparazione già dalla settimana prossima.

L’incontro si è concluso alle 20:00 circa

6 novembre 2022 -Prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro

…“Prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro!!!" Così disse una volta Papa Giovanni Paolo II° ai giovani.... ed è questo l’augurio che ogni volta, attraverso diverse attività, nel stare insieme e nel condividere ogni situazione particolare, auspichiamo ai nostri giovanissimi, cercando di far vivere loro un’esperienza di conoscenza e di unità, nonchè della consapevolezza della ricchezza della presenza di ognuno di loro, fonte di gioia per tutti gli altri. Domenica 6 novembre, i ragazzi dell’Oratorio ANSPI San Giuseppe, si sono dati appuntamento per vivere una giornata comunitaria in parrocchia, senza preparare o programmare grandi cose, ma soltanto con la voglia di stare assieme e di vivere meglio la nostra comunità.

 

     Sono stati invitati a partecipare alla Santa Messa Pro Populo delle ore 11.00, per soffermarci e vivere insieme nel ricordo e nella preghiera per la nostra Valentina, e per poter fare sentire la vicinanza alla sua famiglia. Diversi ragazzi si sono sentiti toccati da questo ultimo evento, anche perché alcuni di essi, nell’ambito delle loro famiglie, hanno vissuto situazioni simili di dolore e di malattia, rendendoli più sensibili e più attenti a questo genere di situazione.    

     Al temine della celebrazione liturgica è seguita la preparazione del pranzo, consentita grazie soprattutto alle nostre magnifiche mamme, che donano sempre la totale disponibilità al servizio.  Una tavolata piena di allegria, dove non è mancato l’impegno e la collaborazione di ognuno al servizio.  Dopo pranzo i ragazzi hanno avuto dei momenti di relax in modo da giocare e divertirsi tra loro nei diversi ambienti oratoriali.  Successivamente sono stati suddivisi in tre gruppi, ognuno guidato da un tutor scelto tra i ragazzi più grandi.

 

     In ogni gruppo, composto da ragazzi di diverse fasce di età, si è cercato di conoscersi meglio attraverso il dialogo ed il confronto, affrontando anche gli argomenti vissuti nelle riunioni precedenti, ma soprattutto, hanno organizzato un lavoro di programmazione per il futuro, attraverso una serie di proposte per cercare di vivere al massimo la realtà del nostro oratorio, sia rivolta a loro stessi che anche ai ragazzi più piccoli.  Al termine dei lavori di gruppo, ci siamo riuniti tutti insieme in un grande cerchio, per ascoltare ciò che era stato proposto nei vari gruppetti.    

    Bisogna ammettere che ci sono state proposte belle, varie e interessanti, che spaziavano in diversi ambiti; dallo spettacolo dei burattini per i più piccini, alla giornata dello sport, dal dialogo con i più piccoli su diversi argomenti, alla programmazione di film nel salone oratoriale, dalla tombolata per il prossimo periodo natalizio, e per finire alla disponibilità ad effettuare ripetizioni di doposcuola per i ragazzi che ne avessero bisogno.  Insomma un vero e proprio concentrato di iniziative utili ed interessanti.

     Ah, infine, come non citare l’ambiziosa proposta di un pellegrinaggio ad Assisi per conoscere meglio i luoghi di San Francesco.  Nel corso delle attività proposte i ragazzi hanno risposto con evidente entusiasmo, cercando   di incontrarsi prossimamente per cercare di mettere in pratica alcuni dei progetti pensati.  L’elemento più bello ed importante emerso nel corso della giornata è stata la collaborazione totale da parte di tutti, anche se, a dire il vero, all’inizio è stata rilevata un minimo di difficoltà a relazionarsi tra loro, stante la presenza dei ragazzi del primo anno.

     Tuttavia, piano piano è stato buttato giù quel muro di timidezza e quello scoglio di diffidenza e differenza, proseguendo la giornata nell’armonia più totale. Prima di salutarci sono stati effettuati alcuni giochi di compagnia e di squadra, al puro scopo di divertimento e di allegria, e nella libertà di riuscire ad esprimersi per come loro desiderano, proprio come ciò che si augurano e sperano i vari team di animatori del nostro oratorio. In effetti, a volte capita che si programmano e si organizzano delle attività, ma senza che i vari partecipanti si sentano realmente i veri protagonisti.

     La giornata è terminata alle ore 17,00 circa con i saluti collettivi e con l’appuntamento a rivederci al più presto. Un grazie a tutti per la splendida giornata.

                                                                                                                                                              IL TEAM ANIMATORI

                                                                                                                                                             Tiziana, Vincenzo e Giuseppe

6 ottobre 2022  - Ilaria è sempre con noi

Con questi pensieri e con tanti altri, i giovani hanno inteso salutare Ilaria, li propongo anche perché incoraggiano a leggere il servizio che Ilaria ha vissuto per la loro crescita, la gioia della vita comune e il cammino percorso insieme, ma soprattutto la rendono presente nel loro cuore per come oggi la comprendono viva e ancora nella disponibilità a camminare insieme con loro. 

     Non è facile esprimere la nostra sofferenza nel salutarti oggi; ci piacerebbe riuscire ad inventare nuove parole per descriverti, diverse da tutte quelle che ognuno di noi qui presente non sa già o ha sentito. Allora ci fermiamo e pensiamo…

Oggi salutiamo una donna, un’amica, una sorella, una zia, una figlia, una mamma meravigliosa, calorosa, amorevole. Oggi salutiamo quella bambina che era in te, quella che hai sempre conservato, la sognatrice che amava affrontare la vita con curiosità e leggerezza. Tu sei stata tante cose, anzi sei tante cose, perché sei qui nei nostri cuori, nei nostri ricordi. Tu sei l’amore della tua famiglia, sei il cuore di tua figlia, sei la stella che rivedremo in cielo quando penseremo a te e sarai l’arcobaleno che spunterà dopo la tempesta, perché sei stata colore, anzi mille colori, nella vita di tutti quelli che ti hanno conosciuta, amata, sentita.

    Se pensiamo a te, ci viene in mente quella ragazza che con quell’espressione buffa che assumeva prima di pronunciarsi, come se avesse in bocca sempre una caramella, ascoltava, senza mai intervenire prima di aver sentito tutti. La stessa ragazza che faceva di tutto per gli altri, con quel sorriso travolgente da far cambiare umore a chiunque incontrasse, da sempre al servizio del prossimo. Quella ragazza che cantava in macchina a squarciagola, che amava la vita, e la viveva al massimo. Sei stata un dono non solo per il nostro gruppo, ma per tutti. Sei entrata nelle nostre vite in punta di piedi, trasmettendoci la tua dedizione, passione, creatività, e insieme abbiamo vissuto momenti che resteranno sempre impressi dentro di noi, all’insegna di risate, spettacoli, giochi, ma anche confidenze. Sei stata fondamentale per tanti ragazzi che, come noi, ti hanno conosciuto e hanno avuto il privilegio di poterti sentire e ascoltare, sempre pronta a seminare amore.  È per questo che oggi, Ilaria, siamo qui per ringraziarti, perché hai lasciato un segno in tutti noi, con la tua sicurezza, la tua dolcezza e la tua umiltà, perché dietro quell’aria svampita e i capelli scompigliati sei sempre stata te stessa.

     Oggi è difficile pensarti lontana, ma ci piace credere che sei partita per un lungo viaggio fra le nuvole, in compagnia del tuo papà, e che guardandole ti sentiremo vicina. Ci hai sempre incoraggiati a credere in noi stessi, nei nostri sogni, ma soprattutto ad osare, credere, sperare e amare la vita, e pensiamo che un po' tutti da oggi, per quanto difficile, la ameremo e la vivremo anche e soprattutto per te, perché è quello che avresti voluto; per cui, a voi tutti, quando fate del bene, quando amate e inseguite i vostri i sogni, pensate a Ilaria, e in quei momenti lei sarà con voi.  

Ciao Ila

                                                                                                                                                                                          I Giovani dell'Oratorio

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ORATORI SAN PAOLO

 Brescia, 6 Ottobre 2022

L'A.N.S.P.I. tutta si stringe intorno alla famiglia di Ilaria, alla sua bambina ed alla Vostra Comunità. Una donna, una mamma, una figlia, un'amica, una di noi. Sicuramente non è colpa di Ilaria! Niente può giustificare la morte di una persona per mano di un'altra. Niente! La violenza ha sempre torto!!! Sempre! Ed ora ci troviamo di fronte alla tragedia. Dobbiamo fermare questa BARBARIE.

Tutti e tutte abbiamo diritto di vivere e nessuno si deve arrogare il potere di agire sopra la legge, contro la vita umana che è un diritto inviolabile. Il dolore per la tragica perdita di Ilaria si deve trasformare in energia vitale e positiva, contro chi pensa che la donna, la compagna, la moglie, la figlia non meriti alcun rispetto e che sia solo un oggetto.

Ilaria credeva nell'oratorio e nei suoi valori, che sono contro l'odio, ed in favore di un amore senza condizioni, come Gesù ci ha insegnato. Preghiamo per Ilaria e per chi è stata vittima come lei da chi pensava l'amasse.

Un ultimo pensiero va alla piccola bimba di Ilaria, occupiamoci di lei con tutto l'amore che le è stato negato.

                                                                                                                                                                                                      La Presidenza Nazionale

PREGHIERA PER ILARIA

 Dio di infinita misericordia, affidiamo alla Tua  bontà, la nostra sorella Ilaria che ha interrotto in modo drammatico  la sua gioiosa e laboriosa presenza in mezzo a noi, nel Tuo amore misericordioso accoglila nel Tuo Regno di luce e di pace.

Nel suo cuore ha sempre voluto corrispondere al Tuo amore con entusiasmo e grande dedizione soprattutto verso i ragazzi e i giovani, con la sua attenzione verso i più abbandonati.

Volgi su di lei il Tuo sguardo pietoso, che nasce dalla tenerezza del Tuo cuore, Signore la affidiamo a Te come la sorella più cara della  nostra vita, donale di vivere nella Tua gloria.

Entusiasta della vita, sorella  morte ha inteso accoglierla nella notte, all’improvviso,  carica del bene fatto nel corso della sua breve e intensa esistenza. Ilaria ha avuto modo di guardarla negli occhi e, confidando nel Tuo infinito amore, si è affidata a Te. 

Signore, Ti chiediamo di dare serenità ai suoi familiari e in particolare alla piccola Bea, perché possa continuare a crescere  gioiosa, circondata dall’affetto dei cari familiari.

Ilaria vuole continuare ad accompagnarsi alla vita dei suoi cari, alla vita della comunità, lei vuole abitare ancora i nostri cuori.

Con questa fede, ci rivolgiamo alla Vergine Santa, perché ci aiuti a comprendere sempre più il valore della preghiera e anche il senso della vita, il dramma della morte. Ci aiuti a non perdere mai di vista la meta ultima della vita che è il Paradiso.

Con questa speranza che non delude mai, andiamo avanti con coraggio. Amen

 Scalea, 6 ottobre 2022

 

 

16 settembre 2022 - Shottino Party

 

 

 

  

  

 

Archivio Oratorio 2022

 Archivio Oratorio 2020

 

 

 

                 

 

 

 

Largo San Giuseppe, 1  -  87029 Scalea - Cs    tel/fax 0985/920078

 

Contatore visite