PARROCCHIA SAN GIUSEPPE SCALEA

Home
Parroco
Celebrazioni
Pensieri
Catechesi
Liturgia
Caritas
Azione Cattolica
I Giovani
Scout Scalea1
Vita di comunità
Foto
Consiglio Pastorale
Consiglio A. Economici
Cronistoria
Parco degli Angeli
Unità Pastorale

 

 

L'Immagine del Cuore Immacolato di Maria sarà accolta nella parrocchia sabato 23 settembre. Alle ore19,30 dal Santuario Madonna del Lauro accompagneremo con una fiaccolata la Madonnina nella nostra Chiesa parrocchiale. Lunedì 25 settembre alle ore 19,30 lascerà la nostra comunità, verso la SS. Trinità.

La volontà del nostro Vescovo è che ogni aggregazione o esperienza di fede organizzi dei momenti di preghiera e di meditazione perché questa sosta concorra alla vita di santità della parrocchia.

  

Al Link Vita di Comunità il programma della Consacrazione per la nostra parrocchia


Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani


Fratelli, nessuno di noi vive per se stesso e nessuno muore per se stesso, perché se noi viviamo, viviamo per il Signore, se noi moriamo, moriamo per il Signore. 
Sia che viviamo, sia che moriamo, siamo del Signore. 
Per questo infatti Cristo è morto ed è ritornato alla vita: per essere il Signore dei morti e dei vivi


Dal vangelo secondo Matteo


In quel tempo, Pietro si avvicinò a Gesù e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?». E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette.


Per questo, il regno dei cieli è simile a un re che volle regolare i conti con i suoi servi. Aveva cominciato a regolare i conti, quando gli fu presentato un tale che gli doveva diecimila talenti. Poiché costui non era in grado di restituire, il padrone ordinò che fosse venduto lui con la moglie, i figli e quanto possedeva, e così saldasse il debito. Allora il servo, prostrato a terra, lo supplicava dicendo: “Abbi pazienza con me e ti restituirò ogni cosa”. Il padrone ebbe compassione di quel servo, lo lasciò andare e gli condonò il debito. 


Appena uscito, quel servo trovò uno dei suoi compagni, che gli doveva cento denari. Lo prese per il collo e lo soffocava, dicendo: “Restituisci quello che devi!”. Il suo compagno, prostrato a terra, lo pregava dicendo: “Abbi pazienza con me e ti restituirò”. Ma egli non volle, andò e lo fece gettare in prigione, fino a che non avesse pagato il debito.


Visto quello che accadeva, i suoi compagni furono molto dispiaciuti e andarono a riferire al loro padrone tutto l’accaduto. Allora il padrone fece chiamare quell’uomo e gli disse: “Servo malvagio, io ti ho condonato tutto quel debito perché tu mi hai pregato. Non dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?”.

 

Sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non avesse restituito tutto il dovuto.  Così anche il Padre mio celeste farà con voi se non perdonerete di cuore, ciascuno al proprio fratello». 

 

 

 

   

AVVISI

 

Mercoledì 20 settembre

alle ore 18,00 Incontro con i Catechisti dell'iniziazione Cristiana

 

 

Domenica  24 settembre

Nel salone parrocchiale con inizio alle ore 20,00 Incontro con la Città per Confrontarsi  sul rispetto della legalità e per Educare alla cittadinanza attiva

Al Link Vita di Comunità la relazione del precedente Incontro con la Città

 

Celebrazioni Festive

SABATO SERA

18,00 Santa Messa

20,30 Santa Messa Rito Neo Catecumenale

 

DOMENICA

  8,30 Santa Messa

  11,00 Santa Messa Pro Populo Dei

18,00 Santa Messa

      
Celebrazioni Feriali
  8,30 Santa Messa
   18,00 Santa Messa
 
Il Santo Rosario viene celebrato comunitariamente prima della Santa Messa

Ogni Giovedì con inizio alle ore 20,30 Adorazione Eucaristica

Le prove del Coro sono ogni martedì con inizio alle ore 19,00

Il Sacerdote è disponibile per il Sacramento della Riconciliazione  prima e dopo la Celebrazione dell’Eucaristia

 

 

Via Luigi Sturzo, 54  -  87029 Scalea - Cs 

tel/fax 0985/920078

Contatore visite