Parrocchia San Giuseppe Lavoratore - Scalea

 

Home
Missione
Parroco
Celebrazioni
Pensieri
Catechesi
Liturgia
Caritas
Azione Cattolica
Oratorio ANSPI
Scout Scalea1
C.Neocatecumenali
Vita di comunità
Focolari
Foto
Consiglio Pastorale
Consiglio A. Economici
Cronistoria
Parco degli Angeli
Unità Pastorale.

La Mensa di San Giuseppe è aperta dal Lunedì

al Venerdì  -  l'Asporto è dalle ore 12:30 alle ore 13:30

Tutte le sere alle ore 16:30 inizia la Novena all'Immacolata

 

 

   Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio,
Santa Madre di Dio:
non disprezzare le suppliche
di noi che siamo nella prova,
ma liberaci da ogni pericolo,
o Vergine gloriosa e benedetta.

 

Quale Avvento? Ai piedi dell'Immacolata, con inizio alle ore 16:00 ci incontreremo e pregheremo con i Catechisti dell'Iniziazione Cristiana: Lunedì Piccole Orme, Giovedì Sorgente di Gioia, Sabato Angeli in Festa

 

I Domenica di Avvento

Buon Anno a tutti, questa Domenica segna il nostro capodanno liturgico, anche se non sono molti coloro che se ne rendono conto. Abbiamo ancora la possibilità di ripercorrere insieme, di ricominciare in modo nuovo la storia dell'incontro con Gesù: la storia della nostra salvezza. Come sempre, vestiamo gli atteggiamenti dei discepoli, che umilmente si mettono in ascolto del Maestro, per rimuovere ciò che è di ostacolo alla comunione, ed emancipare tutto ciò che apre alla speranza. 

Tu, Signore, sei nostro padre, da sempre ti chiami nostro redentore, è il profeta Isaia che dà la tonalità ai passi da percorrere, tutto nasce dalla piena fiducia in Dio, che guarda a noi come a dei figli.  Deve essere Lui il riferimento ineludibile dal nostro cammino, la forza che ci sostiene a vivere sempre con entusiasmo, anche le situazioni difficili che la vita spesso ci chiede di affrontare.

Può anche accadere che si attraversino motivi di demotivazione spirituale, momenti nei quali si avverte la voglia di allontanarsi da Dio. Però appunto, sono momenti, nel nostro cuore resta sempre viva la certezza che tutto è affidato a Lui, è Lui che deve orientare le nostre scelte: Noi siamo argilla e tu colui che ci plasma, tutti noi siamo opera delle tue mani.

Ciò che il Signore si attende da noi, è che maturiamo un sincero spirito di ringraziamento verso di Lui e verso i fratelli. Tutto quanto nasce dal Signore è orientato alla comprensione della nostra vita come un dono che viene dall'alto e che deve essere speso nel servizio gioioso e sereno: a motivo della grazia di Dio che vi è stata data in Cristo Gesù, perché in lui siete stati arricchiti di tutti i doni, quelli della parola e quelli della conoscenza. Insomma l'Apostolo paolo vuole aiutare anche noi a comprendere che abbiamo tutto, ciò che ci è necessario per affrontare la vita con coraggio.

Certo il nostro è il tempo della pandemia, ma anche questo tempo avverte l'esigenza di essere evangelizzato, oserei dire ancora di più, questo tempo ha bisogno di un supplemento di evangelizzazione rispetto all'impegno ordinario. Direbbe il profeta: è tempo di svegliarvi dal sonno, di riprendere con l'entusiasmo che ci deriva dai doni dello Spirito la coscienza della responsabilità di costruire la vita di comunione, questo è quello che Gesù si attende da noi, questo è quello che la comunità attende dai discepoli di Gesù. Rispettiamoci nella prudenza, ma non trascuriamo l'impegno di trasmettere la speranza.

L'Avvento è il tempo della vigilanza: Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate! Il testo del Vangelo di Marco lo chiede in prospettiva escatologica, ma abbiamo imparato tutti che c'è una escatologia incarnata, del quotidiano; mediante la quale costruiamo l'attesa e la presenza del Regno, giorno dopo giorno, è la dinamica del già e del non ancora, che non dobbiamo mai trascurare di vivere e di testimoniare, semplicemente perché ha bisogno della nostra dedizione affettuosa alla missione. Educare all'attesa del Signore che viene, meglio dire educarci all'attesa del Signore che viene, è un impegno che l'avvento ci chiede di incarnare sull'esempio dei modelli che ci vengono proposti: la Vergine Immacolata, Giovanni il Battista, Giuseppe il padre putativo di Gesù.

In questo cammino ci inseriamo anche noi, si inseriscono le nostre famiglie, con le tante fragilità umane e spirituali, ma sempre affidati al Signore, Lui ci deve sostenere con il dono dello Spirito. Ci deve incoraggiare quando camminiamo in modo insicuro, deve donarci di gioire quando sembra che tutto proceda in modo complesso e poco gestibile. Ma soprattutto deve donarci la capacità di avvertire la preziosità di stare insieme nel Suo nome, attorno al Suo Altare per vivere insieme il Ringraziamento e la Comunione.
 

   Descrizione: Risultati immagini per SACRA BIBBIA LOGO            

               

   

La Caritas Una Mano Amica farà la distribuzione degli alimenti:

Mercoledì 2 dicembre dalla lettera M alla  Z

dalle ore 16:00 alle ore 18:00

Chi ha ricevuto il Bonus Alimentare dal Comune, eviti di venire, così possiamo dare di più  agli altri.

Al Link Oratorio ANSPI la relazione dell'incontro

CELEBRAZIONI DELLA COMUNITA'

Liturgie Festive

Ore 8:30 Santa Messa

 Ore 11:00  Santa Messa Pro Populo Dei

Ore 17:00 Santa Messa

 

Liturgie Feriali

ore 8:30 Santa Messa    

17:00 Santa Messa

Tutti i giorni il Santo Rosario viene celebrato alle ore 16:30

Tutti i Martedì con inizio alle ore 20:00 Formazione Biblica (On Line)

Tutti i Giovedì alle ore 20:30 Adorazione Eucaristica

Ogni ultimo mercoledì del mese Giornata Eucaristica

 

Via Luigi Sturzo, 54  -  87029 Scalea - Cs 

tel/fax 0985/920078

Contatore visite