PARROCCHIA SAN GIUSEPPE SCALEA

Home
Parroco
Celebrazioni
Pensieri
Catechesi
Liturgia
Caritas
Azione Cattolica
I Giovani
Scout Scalea1
Vita di comunità
Foto
Consiglio Pastorale
Consiglio A. Economici
Cronistoria
Parco degli Angeli
Unità Pastorale

Sabato con inizio alle ore 19,00

Pastorale Giovanile Diocesana

 

 

Domenica 26 marzo Ritiro con i Ragazzi dell'Eucaristia che devono ricevere la Prima Comunione

 

Domenica 26 marzo con inizio alle ore 16,00 Incontro di Spiritualità per gli Animatori Pastorali della Forania di Scalea

 

 

III DOMENICA DI QUARESIMA

 

Dal vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Gesù giunse a una città della Samarìa chiamata Sicar, vicina al terreno che Giacobbe aveva dato a Giuseppe suo figlio: qui c’era un pozzo di Giacobbe. Gesù dunque, affaticato per il viaggio, sedeva presso il pozzo. Era circa mezzogiorno. Giunge una donna samaritana ad attingere acqua. Le dice Gesù: «Dammi da bere». I suoi discepoli erano andati in città a fare provvista di cibi. Allora la donna samaritana gli dice: «Come mai tu, che sei giudeo, chiedi da bere a me, che sono una donna samaritana?». I Giudei infatti non hanno rapporti con i Samaritani.

Gesù le risponde: «Se tu conoscessi il dono di Dio e chi è colui che ti dice: “Dammi da bere!”, tu avresti chiesto a lui ed egli ti avrebbe dato acqua viva». Gli dice la donna: «Signore, non hai un secchio e il pozzo è profondo; da dove prendi dunque quest’acqua viva? Sei tu forse più grande del nostro padre Giacobbe, che ci diede il pozzo e ne bevve lui con i suoi figli e il suo bestiame?».

In quel momento giunsero i suoi discepoli e si meravigliavano che parlasse con una donna. Nessuno tuttavia disse: «Che cosa cerchi?», o: «Di che cosa parli con lei?». La donna intanto lasciò la sua anfora, andò in città e disse alla gente: «Venite a vedere un uomo che mi ha detto tutto quello che ho fatto. Che sia lui il Cristo?». Uscirono dalla città e andavano da lui.

Intanto i discepoli lo pregavano: «Rabbì, mangia». Ma egli rispose loro: «Io ho da mangiare un cibo che voi non conoscete». E i discepoli si domandavano l’un l’altro: «Qualcuno gli ha forse portato da mangiare?». Gesù disse loro: «Il mio cibo è fare la volontà di colui che mi ha mandato e compiere la sua opera. Voi non dite forse: ancora quattro mesi e poi viene la mietitura? Ecco, io vi dico: alzate i vostri occhi e guardate i campi che già biondeggiano per la mietitura. Chi miete riceve il salario e raccoglie frutto per la vita eterna, perché chi semina gioisca insieme a chi miete. In questo infatti si dimostra vero il proverbio: uno semina e l’altro miete. Io vi ho mandati a mietere ciò per cui non avete faticato; altri hanno faticato e voi siete subentrati nella loro fatica».

 

 

AVVISI

Giovedì 30 marzo ordinazione presbiterale per Don Alessandro nella Chiesa Cattedrale di San Marco Argentano

Venerdì 31 Marzo la Celebrazione della Via Crucis è nel Quartiere Arenile  con inizio alle ore 20,00 - Animano i Ragazzi dell'Eucaristia

CENTRO DI ASCOLTO

Quartiere Madonnina Lunedì 27 marzo ore 20,30

 

 

Celebrazioni Festive

SABATO SERA

18,00 Santa Messa

20,00 Santa Messa Rito Neo Catecumenale

 

DOMENICA

  8,30 Santa Messa

  11,00 Santa Messa Pro Populo Dei

   18,00 Santa Messa

Al Link vita di Comunità le altre foto

Celebrazioni Feriali
  8,30 Santa Messa
   18,00 Santa Messa
 
Il Santo Rosario viene celebrato comunitariamente prima della Santa Messa

Durante la Quaresima tutti i Venerdì la Via Crucis viene celebrata con inizio alle 16,30 in Chiesa e alle 20,00  nei Quartieri

Le prove del Coro sono il Martedì alle ore 19,00

Il Sacerdote è disponibile per il Sacramento della Riconciliazione  prima e dopo la Celebrazione dell’Eucaristia

Il Parroco ricorda che per impegni diocesani nelle mattine di Martedì e Giovedì ordinariamente sale a San Marco Argentano per cui non è reperibile in Parrocchia

 

 

Via Luigi Sturzo, 54 - 87029 Scalea - Cs 

tel/fax 0985/920078

Contatore visite